FAQ2019-05-13T17:29:23+02:00

DOMANDE E RISPOSTE

Domande più frequenti

I pannelli fotovoltaici devono essere puliti?2019-04-15T10:30:19+02:00

No. Salvo i casi particolari (presenza elevata di polvere o sabbia), l’azione di lavaggio periodico della pioggia è sufficiente a mantenere puliti i moduli.

Gli impianti fotovoltaici si possono installare in montagna?2019-04-15T10:29:51+02:00

Si. I pannelli in silicio cristallino hanno un’ottima resa anche a temperature rigide e sono testati per climi freddi e caldi.

Gli impianti fotovoltaici producono energia anche quando il Sole non è diretto?2019-04-15T10:29:20+02:00

Sì. I pannelli fotovoltaici non si limitano a sfruttare la luce solare diretta quando il cielo è sereno, ma assorbono anche la cosiddetta “radiazione diffusa” in caso di cielo nuvoloso producendo una limitata quantità di energia elettrica.

Se realizzo un impianto sul tetto della mia casa che poi vendo, posso portare via l’impianto?2019-04-15T10:28:55+02:00

No. Non è possibile, perché i pannelli sono dotati di un numero di serie che è legato al punto di connessione dell’impianto stesso. Intestatario del punto di connessione e intestatario dell’utenza devono coincidere. E’ importante ricordare che il SOGGETTO RESPONSABILE dell’impianto FV è l’intestatario dell’utenza.

Posso realizzare un impianto in un condominio?2019-04-15T10:28:29+02:00

Si. A questo fine è necessario visionare l’articolo 5 e 7 della legge n. 220 dell’11/12/2012 in tema di Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici.

L’impianto elettrico deve essere a norma?2019-04-15T10:28:06+02:00

E’ importante che l’impianto elettrico sia a norma. In caso contrario un malfunzionamento potrebbe comportare danni all’impianto fotovoltaico.

Un impianto fotovoltaico collegato alla rete continua a funzionare anche durante un black out?2019-04-15T10:27:27+02:00

No. Gli impianti connessi alla rete nella loro configurazione standard non prevedono il funzionamento in caso di interruzione della fornitura di corrente elettrica.

Sono necessarie particolari autorizzazioni per procedere con l’installazione?2019-04-15T10:26:58+02:00

Nei casi in cui l’immobile non sia in una zona sottoposta a vincoli (di tipo ambientale,storico, artistico, paesaggistico…), l’impianto fotovoltaico può essere installato senza alcuna autorizzazione; è sufficiente una semplice dichiarazione di inizio attività DIA. Qualora l’impianto venga installato in un’area protetta, bisognerà richiedere un “nulla osta” all’autorità competente sul territorio.

Quanto tempo occorre prima che l’impianto sia in esercizio?2019-04-15T10:26:31+02:00

Il tempo di messa in esercizio varia in base al tipo di impianto installato. I tempi tecnici di realizzazione vanno da un minimo di 2 giorni ad un massimo di 35 giorni lavorativi (in caso di impianti di grandi dimensioni). Ai tempi di realizzazione si affiancano i tempi per gli adempimenti autorizzativi (es: DIA, procedimento unico, ecc) che vanno da 30 (per impianti fino a 20kW) a massimo 180 giorni.

Cos’è il Noleggio operativo?2019-04-15T10:26:04+02:00

Con il noleggio operativo ti diamo la possibilità di usufruire dei nostri prodotti e di avere accesso alle ultime tecnologie in ambito di energia rinnovabile senza doverli necessariamente acquistare.

Dove può essere installato un impianto fotovoltaico?2019-04-15T10:25:06+02:00

I moduli fotovoltaici possono essere collocati sul tetto. La fattibilità tecnica viene verificata dal progettista/installatore in sede di sopralluogo.

Gli elementi da valutare per l’installazione sono:

– disponibilità dello spazio necessario per l’installazione
– corretta esposizione e inclinazione della superficie dei moduli
– assenza di ostacoli in grado di creare ombreggiamento

Quanto spazio occorre per un impianto?2019-04-15T10:24:25+02:00

Dipende dal tipo di modulo e dalla potenza che occorre. Tramite la consulenza energetica dei nostri esperti saprai precisamente la grandezza dell’impianto utile per la tua casa.

A cosa serve l’inverter?2019-04-15T10:23:51+02:00

L’inverter è un’apparecchiatura elettronica che modifica la forma d’onda della corrente che viene prodotta dai pannelli fotovoltaici, che è di tipo continuo, in forma d’onda utilizzabile nelle nostre case, che è di tipo alternato.

Cos’è un modulo policristallino?2019-04-15T10:23:12+02:00

Il modulo policristallino si ottiene mediante la fusione di varie pietre di silicio fino a costituire un blocco a forma di parallelepipedo in cui gli atomi di silicio sono disposti in modo vario. Successivamente viene tagliato in lamine sottile che costituiscono le celle fotovoltaiche. Nei moduli policristallino la disposizione casuale degli atomi di silicio determina un colore cangiante.

Da cosa è costituito un impianto?2019-04-15T10:22:31+02:00

Un impianto fotovoltaico è costituito da moduli e da altri apparecchi elettronici come il cosiddetto inverter. I moduli contengono le celle fotovoltaiche che trasformano l’energia solare in energia elettrica mentre gli inverter permettono la conversione dell’energia elettrica.

Come funziona un impianto fotovoltaico?2019-04-15T10:21:41+02:00

L’elemento base dell’impianto è la cella fotovoltaica. La cella contenuta nei pannelli trasforma la luce del sole, che incide su di essa, in corrente elettrica. La corrente elettrica raccolta dal circuito elettrico, stampato su di esse, viene indirizzata nei cavi elettrici del pannello.

Cos’è un impianto fotovoltaico?2019-04-15T10:18:59+02:00

Un impianto fotovoltaico è un impianto elettrico costituito essenzialmente dall’assemblaggio di più moduli fotovoltaici che sfruttano l’energia solare per produrre energia elettrica mediante effetto fotovoltaico, della necessaria componente elettrica (cavi) ed elettronica (inverter) ed eventualmente di sistemi meccanici-automatici ad inseguimento solare.

RICHIEDI LA TUA CONSULENZA

Scopri come risparmiare passando ad una fonte di energia pulita..

CONSULENZA